Logo Collezione

Il Disco Eddem del Mese

Vorrei intitolare e dedicare la rubrica, con scadenza mensile, a un disco (cd o nastro) che esporró analizzandolo, per quanto ne sia capace, in questa sezione del sito; non seguiró, per lo scopo, un ordine preciso ma solo sensazioni, di volta in volta, ispiratrici.

Maggio/Giugno 2011

Per me é un piacere immenso dedicare l'articolo d'apertura (solo ora a cavallo di due mesi, in considerazione del fatto che Maggio sia giá iniziato) al cantante REMO GERMANI, attraverso un disco che raccoglie appassionatamente la sua filosofia di vita e musica (ricordo che fu proprio una sua frase).
Non tutti sanno che, purtroppo, ci ha da poco lasciato, tra il silenzio piú totale: non un servizio (TG - escluderei a priori il misero e patetico accenno del notiziario regionale lombardo - o rivista di sorta), non una parola per un cantante davvero "FORTE".

Ho avuto la FORTUNA di conoscerlo personalmente e vi assicuro che era un SIGNORE vero, con un sorriso, una spontaneitá e un'allegria che pochi suoi colleghi possono vantare.

il numero 72 della rivista Jamboree

(a destra, il numero 72 della rivista Jamboree).

Anticipo, inoltre, che una bella e completa discografia dell'artista, corredata da uno splendido articolo, è inserita nel numero 72 (Gennaio/Marzo 2011, Anno XVI) della rivista "JAMBOREE": chi è fan del cantante (e non fosse a conoscenza della pubblicazione) deve assolutamente cercare ed avere tra i propri tesori questo numero del trimestrale.

Vai al 33 Una serata con Remo Germani e la sua Orchestra.

Luglio 2011

Avete, per caso, conosciuto una persona (con la P maiuscola) disponibile, educata, colta, posata: insomma un Signore in tutto e per tutto?
No?
Dovete, allora, incontrare il signor maestro Natale Massara: da non credere!
Alla pari di Remo, ho la grande fortuna di conoscerlo e di poter (ogni tanto) dialogare con lui; gli ho, infatti, telefonato qualche giorno fa e, nel rispetto dei suoi molteplici impegni (era da poche ore tornato da Praga, luogo nel quale, il maestro, si era recato da un paio di mesi per registrare la colonna sonora dei nuovi episodi della fiction RAI, Don Matteo), riesce spesso a trovare qualche minuto per me.
Questo aneddoto, peró, ve lo devo raccontare perchè attinente, simpatico e, soprattutto, avvallato dallo stesso Natale.

Saremo stati d'accordo sul riassumere e ri-raccontare la seguente curiositá ma, la sua mail, è cosí spontanea e carina che non ho il coraggio di “toccarla”! Basta ora con le ciance: lasciamo la parola al maestro…, è troppo bella!

Vi riporto testualmente la sua mail, non voglio farvi perdere alcuna sfumatura del suo racconto: sono queste le bellezze della canzone!

Tutto è nato da una domanda che ho posto all'amico Massara riguardante il brano TAXI, (Pace-Panzeri-Argenio-Conti), presentato dalla coppia Anna Identici/Antoine, all'edizione “XX” del Festival di San Remo, nel 1970.

Natale, in persona, diresse la versione del cantante francese per cui ho rivolto al maestro la seguente domanda:
Amo tantissimo il brano “Taxi” interpretato da Antoine (anche se, ammetto, di non disdegnare la versione di Anna Identici): bene! Cospargendomi il brano di cenere, ho scoperto pochi minuti fa (nell'archiviare il 45 della mia povera collezione) che proprio tu hai arrangiato quel brano, oltretutto dirigendone l'Orchestra.
Complimenti vivissimi: è eccezionale! Il pezzo di archi, soprattutto, (se non confondo gli strumenti) è … (non ci sono parole per descriverlo)! Beh! Riservandomi di scriverti con piú calma quanto prima, scusami ancora, tanto per l'assenza, quanto per la velocitá e del messaggio; peró, …, dovevo dirtelo.
Spero di sentirti presto e complimenti ancora (scusa la curiositá: ma in quel Sanremo 70, avevi diretto tu l'Orchestra nello stesso brano)?

Ciao Paolo, mi scuso di non essermi fatto vivo prima ma, come sempre, lavoro…, viaggi…, film e fiction, mi tengono occupato; ma questo non vuol dire che non mi ricordo degli amici §.
Grazie per le belle cose che hai detto su di me e ti confermo che TAXI l'ho registrato a Parigi, assieme ad Antoine, con il quale ho lavorato in seguito per tanti altri dischi, soprattutto in Francia.
Certo che ero io a Sanremo a dirigere l'Orchestra, come pure gli Archi del Valzer sono stati una mia idea, visto che dovevo e volevo diventare un bravo arrangiatore: so di aver fatto una gran bella figura.
Devi sapere che dopo il Festival '70, io, mi sono sposato, in Aprile (il 25) e, al mio matrimonio, Antoine si è presentato davanti alla Chiesa a Milano con una Rolls Royce vera, con sopra scritto TAXI. È stato molto carino e tutti gli altri ospiti, cantanti della scuderia Ricordi, molti, oltre ad un rappresentante dei gruppi con i quali collaboravo quale arrangiatore, hanno apprezzato l'AMICO venuto espressamente dalla capitale francese. Questa è una delle tante storie del mio passato: ne ho, se vuoi, da raccontare ma rimandiamo alla prossima volta.
Scrivimi quando Vuoi. CIAO e a presto, Natale.

rivista Musikbox, anno 1 numero 9

(a sinistra, la rivista Musikbox, anno I, nr. 9: servizio su I Ribelli).

§, quale orgoglio, per me: credetemi!

Bello, vero?
Natale: se voglio che tu mi racconti di queste cose?
Vorrei riempire il sito di queste “chicche”…!

Con la speranza di rubare al maestro altri aneddoti e un pó del suo prezioso tempo, andiamo tutti assieme al D.d.M ESCC/79 del mese: godiamoci DANNY BOY, come io vorrei…!

Vai al 45 Danny Boy.

Agosto 2011

Questa volta (ho davvero questa sensazione) stupiró molti lettori del sito! Dove andró a parare? Vi ragguaglio subito: ricordate cinque ragazze inglesi, riunite (a quanto pare) casualmente da un apposito concorso musicale?

Non fate quelle facce…, …,! Sí…! Sono proprio loro, le Spice Girls.

Credetemi: all'inizio, io stesso, ho storto il naso! Le credevo (scusatemi ragazze) fenomeno da baraccone ma come mi sbagliavo…! Ho apprezzato (e lo faccio tutt'oggi) le loro canzoni, ascoltandole sempre piú attentamente, catturando un sound, una bravura vocale e un portamento davvero unico.

Voglio anche precisare che non tutti i brani catturano le mie orecchie allo stesso modo; ad esempio “WANNABE”, (Spice Girls-Stannard-Howe), dal cd Spice Girls, Virgin 7243 8 42174 2 6 (1996), non mi entusiasma del tutto.

Peró ritengo un Vero Capolavoro a cui dedico un mese DEM, considerando che il mio cuore è giá da molto tempo catturato dalla canzone, a:
VIVA FOREVER”,
fantastico brano di (Spice Girls-Stannard-Lowe), numero 9 del cd Spiceworld, Virgin 7243 8 45111 2 6 (1997).
Viva Forever (che mi ha sempre dato, quale "particolare sensazione", dello zampino del grandissimo Alan Parsons) mi ha fatto apprezzare cosí tanto le cinque inglesine che ho cercato (per quanto possibile) di completare la loro discografia, anche se compito, alquanto, arduo. Gli anni '90, infatti, se da un lato peccarono per l'abbandono (quasi) totale del vinile, brillarono per lustro a varie edizioni di compact disc, in particolare di quelli singoli (CDs); erano davvero curiosi perchè, spesso, dedicati ad un'unica canzone incisa, dopo la classica Radio Edit nei remix piú disparati ed, oggi, totalmente dimenticati.

cover del libro omonimo di Anna Louise Golden

(a destra/alto, tra le tante pubblicazioni dedicate alle Spice, questo di A. L. Golden, mi sembra il piú carino).

Proprio ai due singoli stampati ad onore al brano citato è dedicato il DEM di Agosto: è un mio personale ringraziamento alle Spice Girls, agli autori del brano, agli orchestrali e a tutti coloro che hanno contribuito nel darci tale meraviglia!

Vai ai CDs Viva Forever.

Settembre 2011

aosta e il suo stemma

Ritorno indietro nel tempo: dopo una difficile decisione tra due supporti il prescelto risale al 1968. Due grandi fratelli, Santo & Johnny, si appropriano del DEM di Settembre 2011. Onore e merito ai due grandi musicisti.

(a sinistra, lo stemma della cittá di Aosta, protagonista involontaria del DEM di settembre 2011).

(dal sito, Comuni Web, vai alla Home Page CW).

Vai al 45 Scandalo al Sole.

Ottobre 2011

Vai al CD Voglio andare a vivere in campagna.

Novembre 2011

Vai al 33 Born this way.

Dicembre 2011

Vai al 33 Il Forestiero (ti augura Buone Feste).

Gennaio 2012

stemma cittá di Verona Torino e il suo stemma

Due grandi cittá, nei loro stemmi, per una voce magnifica: Dino, al secolo Eugenio Zambelli. Nato a Verona è sempre stato un caposaldo della Canzone Italiana. Legato anche alla ex-capitale italiana, Dino ha ancora oggi una voce eccezionale, perció vi invito a seguirmi alla rubrica Disco DEM per godervi alcuni sprazzi di questo stupendo artista

Vai ai 33 Dino.

Pagine

4 Domande…
A passeggio con Luca
Amici ESCC/79
Archivio
Collane '70
Dedica dal Cuore
Essere o Non Essere?
Canzoni al G. Canyon
Il CICoM
Il Disco ESCC/79
Indice Brani
Enciclopedia Marchi
La Mia Storia
Le mie Ricerche
Oggetti Dimenticati
Aggiornamenti in Sequela.
Tram e Canzoni
Un Libro, Un Book
Un Tocco di Jazz
Una nota qui, una lá

Articoli

Vai alla Home Page di ESCC/79.

Vai alla Pagina le Nostre Recensioni.