Logo Collezione

Fabio, un milanese con una Grande Raccolta

un bel panorama del capoluogo lombardoRiconoscibile dalle imponenti guglie del Duomo per eccellenza che svettano, fendendo il greve cielo lombardo; stagliandosi caparbiamente come invincibili argonauti a difesa del territorio, tra il cemento dei modernissimi palazzi del centro, tutti individuiamo in quell'imponente cattedrale, Milano, il centro del commercio piú fiorente, la cittá per antonomasia, la Borsa e Affari, il luogo dove cercare anche l'Acciarino Magico senza essere considerato un, …, …,

foto del famosissimo alieno di avanti un altro

…, …, alieno.

Le due bellissime foto, da sinistra, il famosissimo e simpaticissimo Leonardo Tricarico nei panni del personaggio alieno durante il gioco Avanti un Altro, condotto dall'indistruttibile Paolo Bonolis e la suggestiva panoramica serale di Milano, a destra, sono estrapolate rispettivamente alle pagine del sito Avanti un Altro, vai alla HP AuA e all'Eco di Bergamo, vai alla HP EdB, ci immergono in questa laboriosa urbe, sempre in movimento e mai doma.

Spesso, ammirando foto come queste, mi chiedo quanta gente calchi i marciapiedi, i mezzi pubblici, gli uffici; quali tra costoro, nel tornare alla propria residenza fischietti una canzone che tolga lo stress quotidiano del correre ed affannarsi per non arrivare tardi al lavoro, perdere un appuntamento importante, imprecare per aver fatto piú tardi del previsto: canticchiando quel motivo che lo riporti a normale essere umano, al tranquillo respiro dei polmoni. Una canzone vecchia, datata, ma di cui immancabilmente preservi il disco a casa.

Quante persone, peró, hanno tra le loro mura, a volte persi in soffita (molto spesso in cantina) in scatoloni impolverati e dimenticati in angoli remoti, tesori vinilici dimenticati e spesso con le copertine che si trasformano in ottimo cibo per topi ed insetti o habitat allettanti per muffe ed umiditá?
Giá! Vedo giá le vostre espressioni che annuiscono!

 

Per fortuna, altre volte, non è cosí; succede che i vecchi dischi collezionati da papá siano e restino un oggetto di culto di cui vantarsi, rendere omaggio ed ostentare ai propri amici, pur essendo di una, o due/tre, generazioni piú giovane dell'amato genitore.

Orgogliosamente vi vorrei presentare il quasi trentenne amico Fabio, milanese a tutto campo, che ho conosciuto via e-mail grazie al mio ESCC/79 e con cui, al pari del bergamasco Matteo, ho instaurato un simpatico e frizzante rapporto di collezionismo musicale.

Il ragazzo ha avuto una grandissima fortuna: ha ereditato una bellissima raccolta di 45 giri dal padre che lavorava, nientemeno, ai mixer di una radio lombarda. Un insieme di circa 700 dischi di un ragazzo gentilissimo, Fabio, che mi ha chiesto alcune delucidazione sui quei tesori in suo possesso che, per quanto possibile, ho cercato di dissolverne i dubbi.

La vita, ahimè, non sempre è benevola e un sacco di volte ci devia verso sentieri che non vorremmo percorrere, …, …
ricordate il Canto I del poema dantesco?, vai al CICoM, …, …,
o scegliere soluzioni meno consone alle nostre esigenze; e, con tutto il rammarico del suo cuore, l'amico milanese è costretto a dividersi da quel Paradiso Vinilico per motivi personali che non possiamo, da esterni, assolutamente sindacare od obiettare: perció mi ha chiesto aiuto! La sua richiesta era candidamente e semplicemente un volermi passare la sua collezione che il papá aveva tanto curato: addirittura fornendomi l'intera serie fotografica delle copertine di ogni 45.

Sono rimasto allibito di fronte a tanta meraviglia e professionalitá di entrambe gli attori di questo mio piccolo articolo che, senza dubbio, non renderá il giusto onore a loro stessi ed ai meravigliosi dischi. Pensate: Fabio si è rivolto a me perchè favorevolmente colpito nel sito dal mio amore per la musica e per i supporti fonografici. Lo ammetto: per me è motivo di grande soddisfazione che consolida ancor di piú le parole della mia Signora, dedicatemi nel suo ultimo scritto, vai a MoglieCollezionista, anche perchè nella sua mail, l'amico milanese, avrebbe voluto cedere i suoi pezzi a qualcuno che avrebbe “adottato” i dischi paterni con la stessa amorevole cura del bravo genitore.

A mia volta (e lo dico davvero con la morte nel cuore) sono costretto a rinunciarvi per effettiva mancanza di spazio ma, purtroppo, valutate le mie ultime disavventure e magagne generali non ho una quota decente da offrire a Fabio che non merita affatto di essere abbindolato o, ancor peggio, fregato.

Non posso far altro che rimettermi a qualche mio lettore che abbia la seria intenzione di acquistare in modo consono quella splendida collezione che cercheró, via via, di allegando qui sotto una selezione delle stesse illustrazioni speditemi dal buon amico, completando il tutto di indirizzo e-mail a cui rivolgersi, anche per ottenere il servizio fotografico completo.

Scrivi a Fabio per Acquisto o Reportage Fotografico,

…, …, intanto godetevi lo squarcio di qui,

una selezione delle foto di fabio

ma continuate con questa selezione che ho inserito in formato "pdf": buona visione!

2a selezione.

3a selezione.

4a selezione.

© Paolo, 21/II/MMXIII, agg. 23/II/MMXIII.

Pagine

4 Domande…
A passeggio con Luca
Amici ESCC/79
Archivio
Collane '70
Dedica dal Cuore
Essere o Non Essere?
Canzoni al G. Canyon
Il CICoM
Il Disco ESCC/79
Indice Brani
Enciclopedia Marchi
La Mia Storia
Le mie Ricerche
Oggetti Dimenticati
Aggiornamenti in Sequela.
Tram e Canzoni
Un Libro, Un Book
Un Tocco di Jazz
Una nota qui, una lá

Vai alla Home Page di ESCC/79.

Vai alla Pagina le Nostre Recensioni.